“Non basta leggere i dati, bisogna saperli interpretare”

Chi è: l’interprete delle modalità di navigazione degli utenti

Il Web Analyst è il knowledge master della navigazione utenti. Si occupa di scoprire, misurare e creare report strategici su chi, quando, dove, come accede al sito e vi naviga. Riconoscere e distinguere le e-partnership con potenziale strategico da quelle inutili o dannose. Enfatizzare i best place di un portale. Scovare i bug di navigazione.

Talento: capacità di interpretare le occorrenze numeriche e tradurle in strategia.

Un eccellente web analyst sa questo: i risultati non vanno letti, vanno interpretati. Questo significa inserirli in un contesto, un quadro complessivo che tenga in considerazione simultaneamente, tutte le variabili utili a comprendere un fenomeno.

Attitudini:

Real Time = * * * * *

Analizzare le metriche in tempo reale, mentre una campagna è in atto, un’iniziativa si sta svolgendo, una partnership sta lavorando, una crisi di reputazione sta divampando.

All-Line =* *

È possibile collegare gli accessi, i visitatori e le modalità di navigazione a località specifiche, come nazioni e singole città. Inoltre, è possibile riconoscere e distinguere le visite da remoto con quelle effettuate da dispositivi mobile. Incrociando questi tali diventa possibile monitorare le iniziative e gli eventi sul territorio, traghettando l’analisi nel mondo reale.

TranSolving = *

Pur non risultando necessaria un’attitudine utile a sviluppare progetti di co-creazione, l’attività di analytics può e deve interessarsi fortemente al monitoraggio di tali iniziative, comprendere quanto incidano sull’interazione complessiva, sulla navigazione e gli accessi.

InnovHunting = * * * *

La web analytics è una disciplina in fermento e costante evoluzione. Ogni anno i player più importanti del settore propongono una versione completamente aggiornata della piattaforma.

Preziosa la capacità di comprendere prima degli altri quali novità siano di reale utilità.