La potenza è nulla senza visibilità”

Chi è: l’ottimizzatore della visibilità in rete

Il SEO (Search Engine Optimizer) è colui che si occupa di portare a un progetto online la massima visibilità in rete, soprattutto in riferimento al traffico portato dai motori di ricerca, Google in primis, e dalle piattaforme sociali sulle quali è possibile sviluppare delle tecniche di ottimizzazione.

Non è advertising… è ottimizzazione!

Talento:Attitudine e competenza al testing

Un’ottimizzazione profonda nutre la sua consapevolezza dalle numerose simulazioni che sono state attuate su progetti pilota, pagine create al solo scopo di verificare ipotesi sulle SERP. La SEO non è una scienza esatta, e gode moltissimo della volontà e capacità sperimentale.

Attitudini:

Real Time = * * *

I miglioramenti e i posizionamenti di successo sono di solito frutto di azioni a lungo termine. Ciò nonostante in alcune situazioni, ad esempio nel caso di cambiamenti degli algoritmi, potrà rendersi necessario implementare soluzioni che nel minor tempo possibile sappiano comprendere le nuove dinamiche ed esigenze dei motori.

All-Line = * *

L’ottimizzazione di un portale sottende un costante lavoro di analisi, utile a interpretare interessi reali delle persone. In tal senso il lavoro di un SEO può servire all’implementazione di strategie All-line orientate ai luoghi e strumenti di marketing relazionale.

TranSolving = *

Sul fronte della multicanalità e della co-creazione il ruolo dell’optimizer non è da protagonista, ma di supporto. Tra gli aspetti dell’ottimizzazione, vi è infatti la link building, ovvero la creazione di un ecosistema di luoghi sul web consapevoli del nostro progetto web e ad esso collegati.

InnovHunting = * * * * *

Quando un algoritmo modifica le sue priorità di ricerca, indicizzazione e ottimizzazione, sul web si scatenano dibattiti di grande intensità, si afferma di tutto e il contrario di tutto: solo chi è capace di filtrare fonti e contenuti migliori può trarne un reale beneficio.